NEAR DEATH EXPERIENCE

Scritto da: -

Zthelight

Si chiamano NEAR DEATH EXPERIENCE.    Sono quelle esperienze pre-morte di chi per qualche motivo - incidente o malattia - è giunto ad un passo dalla soglia, ed è tornato indietro.

Sono esperienze straordinarie, che hanno suscitato la fantasia, ma anche l’approfondimento scientifico.

In Italia le NDE sono studiate da enti pubblici e privati. Una ottima documentazione la trovate sul sito: www.cesnur.org  (il Centro di studi sulle Nuove Religioni fondato dal professor Massimo Introvigne dell’Università di Torino ), dal quale abbiamo tratto le notizie che seguono.

Di NDE si comincia a parlare nel 1975 quando lo psichiatra Raymond A. Moody usa questa definizione per indicare le esperienze pre-morte nel suo bestseller Life After Life.

In realtà Moody aveva seguito gli studi e il lavoro pionieristico della psichiatra svizzera Elisabeth Kübler-Ross (autrice dell’introduzione a Life After Life) sui pazienti terminali.

Moody usò però un campione scientifico molto più vasto, raccogliendo le testimonianze di centinaia di persone che erano state dichiarate clinicamente "morte" per qualche minuto o per qualche ora, ed erano "ritornate" alla vita, raccontando affascinanti storie di NDE.

Secondo Moody, le NDE comprendono quindici elementi; nessuna NDE li presenta tutti, ma la maggioranza ne include almeno sette:

  • l’ineffabilità, o l’estrema difficoltà di trovare parole adatte per descrivere la propria NDE;
  • il paziente "sente" i medici che annunciano la sua morte;
  • sperimenta una sensazione iniziale di grande pace e tranquillità;
  • quindi percepisce un forte rumore, qualche volta (ma non sempre) sotto forma di musica piacevole;
  • attraversa un "tunnel" buio;
  • si sente "fuori del corpo", ed è capace di guardare il suo corpo "dall’esterno";
  • incontra "altri": qualche volta spiriti sconosciuti, qualche volta persone care che lo hanno preceduto nella morte;
  • dopo gli spiriti, incontra anche un grande "Essere di Luce";
  • si vede passare di fronte, come in un attimo, tutta la sua vita;
  • quindi incontra un "confine" o limite che gli impedisce di proseguire oltre il suo viaggio;
  • ritorna alla vita (spesso con un sentimento di malinconia per non essere potuto rimanere più a lungo nell’aldilà);
  • parla della sua esperienza ad altri;
  • sperimenta profondi effetti sulla sua vita;
  • guarda in modo nuovo alla morte (libero ormai da ogni tipo di paura);
  • vede la sua esperienza confermata da altri resoconti di NDE o dall’incontro con psichiatri e altri specialisti
  • Uno dei casi più famosi di NDE riguarda il caso di Betty Jean Eadie, che aveva 31 anni, quando ebbe la sua (seconda e più importante, dal momento che ne aveva avuta un’altra da adolescente) NDE il 20 novembre 1973 in un ospedale di Seattle.  Nella foto qui sotto vediamo Betty un mese esatto dopo la sua NDE.

    Bettynde

    Il caso di Betty Eadie divenne famosissimo perchè non è semplicemente una rapida NDE, fatta di poche immagini, come avviene di solito.  E’ una visita completa nell’aldilà, di cui l’autrice offre una dettagliata descrizione, di cui ha riferito in un libro subito divenuto un best-seller mondiale.

    La Eadie afferma di avere incontrato - secondo la dottrina della preesistenza - spiriti che devono ancora nascere e che si preparano a farlo lavorando per fare incontrare i loro futuri genitori. Alcuni scelgono volontariamente di nascere in famiglie povere per acquisire maggiori meriti. La Eadie si trova anche in presenza di Dio, di Gesù Cristo, di una grande "libreria" che contiene tutto il sapere dell’universo (simile alla nota "memoria akashica" dell’esoterismo) e a una sorta di consiglio di presidenza dell’aldilà composto da dodici uomini, probabilmente i dodici apostoli del Vangelo.

    Il caso di Beatty Eadie è solo uno dei moltissimi.   

    Anche io personalmente ho conosciuto una volta un uomo che mi ha fatto un racconto dettagliato di NDE - a seguito di un incidente stradale era rimasto in coma per sette giorni -  e posso assicurare che anche senza i particolari ‘mitici’ del racconto della Eadie, era ugualmente piuttosto scioccante.

    Domani ne riparliamo.

    Ciao a tutti,

    Fabrizio Falconi.

    Vota l'articolo:
    Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
     
    Aggiorna
    • nickname Commento numero 1 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Complimenti a Fabrizio. Anche oggi un argomento veramente interessante e insolito. Queste esperienze pre-morte sono \"rassicuranti\".... grazie Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 2 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Grazie a te! Ma tu le trovi davvero rassicuranti ? Io sono un po\' diviso, un po\' mi rassicurano e un po\' mi inquietano... F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 3 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Beh, quasi tutte le sensazioni descritte sono belle. Alcuni rimpiangono anche di non essere rimasti nell\'aldila`. Che dire...a me rassicurano. Anche perche` sono cresciuto con un concetto della morte come buio totale, la qual cosa non mi piace affatto. Qui invece si parla di luce, di incontri con spiriti e con Dio. Se fosse veramente cosi` ci metterei una firma subito....ciao Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 4 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Capisco, capisco... Beh, io invece nel buio totale non ho mai creduto. Che l\'uomo sia fatto di spirito e che lo spirito preceda e segua la carne mi sembra quasi evidente. F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 5 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      anch\'io le trovo rassicuranti, spero solo che qualcuno mi dirà da che parte devo andare...col mio senso dell\'orientamento! Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 6 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Beh su questo c\'è una abbondantissima letteratura. Ci sono anche le Sacre Lamine che venivano inserite nelle tombe assire... Ne hai sentito parlare ? Poi affronteremo anche questo. F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 7 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Sacre Lamine? no, non mi pare di ricordare...comunque la mia dovrebbe avere su una bella piantina dettagliata e l\'indicazione: ti trovi qui - devi arrivare qui e se poi c\'è anche qualcuno che mi accompagna sarei più felice Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 8 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Ma sì... qualcuno ci sarà. L\'importante è che quel qualcuno sia la guida giusta. F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 9 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Molto interessante il tuo blog..Buon Lavoro. E.M. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 10 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Sono molto lieta che Fabrizio abbia scelto di parlare delle esperienze di pre morte. In un certo periodo della mia vita mi sono interessata all\'argomento comprando tutti i libri che trovavo in lingua italiana (che comunque non sono molti). Il mio approccio all\'argomento è stato quello di una persona scettica ma poi leggendo e ragionando sono giunta alla conclusione che quello che riferiscono i pazienti che hanno vissuto l\'esperienza è vero. Innanzitutto Moody non è un ciarlatano, un cartomante o un mago ma un medico e poi vi sono dei fatti che sono incontestabili: le esperienze di pre morte vengono considerate tali quando un paziente viene dichiarato clinicamente morto e poi torna alla vita. Spesso quei pazienti hanno riferito con esattezza su ciò che accadeva nella loro stanza mentre erano morti e se non bastasse, alcuni hanno anche riferito di ciò che accadeva nella stanza accanto alla loro. Come fa uno che è morto a sapere tutte queste cose? Neanche da vivo sai cosa accade nella stanza accanto alla tua. E poi il tunnel di luce, il senso di un amore indescrivibile, la vita che cambia. Beh qualche volta bisogna pur credere che la verità non è solo quello che vedi e tocchi ma anche quello che intuisci abbia un senso per te. Chi di voi ha letto queste testimonianze sa quale senso di benessere e di curiosa familiarità, anche se vaga, generano quei racconti. Può darsi che la nostra anima ricordi da dove proviene. Ho letto un altro libro che si intitola La vita nell\'aldilà, scritto da una certa Sylvia Browne. E\' una famosa veggente americana. Lei si, potrebbe anche essere una ciarlatana o forse no, non mi sento di garantire. Però il modo in cui descrive l\'aldilà grazie a ciò che le riferisce il suo spirito guida Francine è veramente rassicurante e spesso talmente logico che si tende a crederle. Spero che Fabrizio voglia continuare ad approfondire l\'argomento del blog di oggi. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 11 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Grazie Emanuel ! F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 12 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Grazie Giovanna per il tuo prezioso contributo. Andiamo alla ricerca allora di Sylvia Browne e del suo spirito guida Francine. Sì sì, oggi approfondiamo. F. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 13 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      salve..sono capitata qui per caso..nn c'è nessun aggiornamento da un anno..come mai?eppure mi sembravate entusiasti dell'argomento..mi farebbe piacere leggere dell'altro in proposito e magari partecipare...se qualcuno vuol risp può farlo sulla mia mail..swami978@yahoo.it..grazie!Arianna Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 14 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Arianna il Blog ha cambiato autore, come puoi constatare cliccando sulla home page.  Ma resta con noi, perchè continuiamo e continueremo a trattare argomenti di questo tipo. GF Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 15 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Io ho avuto una esperienza fuori del corpo in età di 15 anni, e una NDE a 24 anni. Successivamente mi sono dedicato allo studio dei fenomeni paranormali, in particolare alle EVP. Ho pubblicato nel 1992 presso l\'Istituto GNOSIS di Napoli \"Il modello psicotemporale-Una possibile interpretazione dei fenomeni paranormali\". La formazione di una portante radio con mezzi psichici, conseguente alla teoria, è stata confermata sperimentalmente negli anni 1989-1990 presso lIstituto Atlantide di Firenze. Successivamente ho individuato più di cento portanti radio realizzate da disincarnati nello stesso modo previsto dalla teoria, e ho potuto registrare circa 20.000 messaggi. Tutta la documentazione è reperibile presso l\'Istituto GNOSIS e presso il Laboratorio di Bologna. Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 16 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Salve! Il fenomeno della pre-morte mi ha sempre incuriosito. Proprio perché concerne la morte, questo complesso fenomeno suscita in me profondo interesse. Non so molto al riguardo-ho letto soltanto un libro di Moody-, ma spesso ci rifletto. Io sono  un di tipo cattolico (Trinità, "resurrezione cristica", Creazione divina come "imput" di una lunga evoluzione dell'Universo, tutt'ora in atto e, naturalmente, l'al di la'). Il mio credo è pero' mediato dal raziocinio, per cui,, se credo agli angeli, li concepisco come delle "menti", non certo "con le ali". Cristo? Risorto, si....ma S: Paolo parla di "corpo spirituale" èer cui Gesu' puo' essere stato "trasformato" in puro pensiero. Dio è..uno "spazio senziente", infinito ed "interamente presente" in ogni "punto" dello spazio, e del tempo, ed al di la' di essi. E noi? Quando il corpo inizia a formarsi-2,3 o 1000 cellule, Dio che segue passo passo l'evolvere naturale delle cose, concentra su questo corpo il suo pensiero ed è..l'anima. Il "pensiero di Dio" è sostanziale, dunque l'anima non è soggetta alla orte fisica e..sopravvive. Ho voluto esporre il mio modo di credere, soprattutto per inquadrare la questione lagata alle NDE secondo la mia -modesta- concezione; in secondo luogo perché ritengo che, avere questo concetto di Dio non ha nulla a che vedere con la creduloneria o con l'irrazionalità.  Quanto ho esposto non è neppure antiscientifico perché Dio avrebbe creato "Ab aeterno" una..energia che ora si manifesta come "l'universo", in cui operano le leggi fisiche ed anche il caso (senza la casualità non potrebbe esserci libero arbitrio!). Inoltre, è tutto all'insegna della "possibilità". "Credo religioso"? NO, non vado neppure in chiesa. Il mio "credo" è...laico e, penso, sincero. Trnando alla pre-morte, io ritengo POSSIBILE che questi fenomeni siano "prova" dell'esistenza dell'AL di la'. naturalmente tali prove, perché siano tali, vanno studiate e verificate, per quanto è possibile, scientificamente. Se cio' non avverrà, la pre-morte rimane rimane un mistero di fede che soltanto chi la sperimenta puo' comprendere appieno. Rimanendo sul possibile, questa esperienza si spiegherebbe in un distacco dal corpo dovuto al "corpo che allenta la presa" e l'anima, per sua natura, tende ad essere "attratta" dal mondo spirituale. Non essendo il corpo del tutto "spento", lo spirito resta in qualche modo legato al corpo e..vi ritorna. Durante questa esperienza. è possibile che si incontrino delle "persone", entità di defunti che, per amore, si avvicinano al "nuovo venuto". Essi stessi-l'essere o esseri di luce(?)- gli fanno  capire che "non" è ancora il momento "e..paff, di nuovo nel corpo!   La luce bellissima che circonda tutto, inondando d'amore? Magari, è Dio stesso, inteso proprio come un..."uiverso senziente" grazie al quale leggi spirituali e naturali interagiscono ed evolvono. le altre esperienze-tunnel, rumori, forme..non saprei; forse nel mondo dello Spirito esistono eventi complessi di cui dobbiamo "fare esperienza". Naturalmente tutto questo puo' essere riconducibile a mero comportamento del cervello, ed in questo caso le NDE non costituirebbero una prova. Ma se lo è... Caspita che bello! Se soltanto "affacciarsi" li' è cosi' stupendo... figuriamoci quella completezza di vita che..../ A me sta a cuore una ragazza. Si chiamava Margherita. Mori' in un incidente e.. da allora la porto nel cuore. Pensare  alle NDE mi fa BEN sperare che, anche per lei, esista un mondo stupendo ed infinito. Ciao, Marghe!!!! Scusate questa parentesi, è il cuore. Vi saluto. Ciao.Marghian Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 17 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      OOPS!: "Io sono  un di tipo cattolico (Trinità, "resurrezione cristica", Creazione ...)", LLEGGI: "Io sono un credente di tipo cattolico (Trinità, "resurrezione cristica", Creazione...)" .Marghian Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 18 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      salve io sono vivo per miracolo e tutto vero io sono come un angelo l amore magia antica sono stato di la 3 volte magia del viaggio astrale volevo farla finita perche ho perso lei ma...lei...mi ha detto....se qualcuno mi scrive rispondero alle domande grazie sylvia browne... Scritto il Date —

    • nickname Commento numero 19 su NEAR DEATH EXPERIENCE

      Posted by:

      Ank\'io Mauro    ci metterei la firma...anzi ce ne metterei un milione di firme.Io ho perso un figlio di 22 anni in un incidente .E\' passato un anno e mezzo e da allora non vivo più ........Sopravvivo con l\'unica speranza di incontrare un giorno mio figlio nell\'aldilà... ciao     anna maria. Scritto il Date —

     

    © 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
    Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

    Mysterium.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano