La Nasa comincia la caccia agli organismi extraterrestri dall'Antartide !

Scritto da: -

La NASA, l'agenzia spaziale americana, ha appena annunciato di aver dato l'avvio a una missione che ha il compito di trovare microrganismi viventi in un lago del polo Sud composto essenzialmente di ipoclorito di sodio, la comune varichina.

Questa missione è il primo approccio alla reale caccia ad organismi extraterrestri, e il perchè è presto spiegato.

Oltre al pH estremamente basico il lago ha dei sedimenti ricchi di metano,  un ambiente abbastanza comune nel cosmo.

Con questa ricerca si spera dunque di trovare nuovi limiti alle condizioni di temperatura e acidita' a cui si puo' trovare la vita. E questo sarà fondamentale per cercare di capire dove cercare microrganismi negli altri pianeti.

Il lago Untersee, obiettivo della spedizione, si trova ad est del continente, ha un'ampiezza di 10 chilometri quadrati e una profondita' massima di 169 metri. Gli esperti cercheranno di trovare dei batteri definiti estremofili, di cui numerosi esempi sono stati gia' rinvenuti in situazioni drastiche come l'interno dei ghiacci o dei vulcani. Condizioni simili a quelle del lago si possono trovare su Marte, ma anche sulle comete e sulle lune di alcuni altri pianeti del Sistema Solare.  (fonte Ansa)

per altre notizie molto dettagliate, e con bellissime foto dei batteri estremofili:

http://science.nasa.gov/newhome/headlines/ast12mar98_1.htm

il sito della nasa:  http://www.nasa.gov/

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su La Nasa comincia la caccia agli organismi extraterrestri dall'Antartide !

    Posted by:

    Di ricerche da fare in Antartide ce ne sono esistono animali che riescono a sopportare il gelo portando il loro corpo a una sorta di ibernazione... la strada è lunga ma si arriverà a portare vita nello spazio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su La Nasa comincia la caccia agli organismi extraterrestri dall'Antartide !

    Posted by:

    E' vero! di possibili ricerche da fare nelle distese dei ghiacciai dell'Antartide ce ne sono tante!Ma l'Italia ha bloccato i finanziamenti per le basi ricerca del polo sud! e pensare che la base italiana cominciava a prendere il via e allo scadere del 2011 (mi sembra il 2011) chi c'è, c'e! Chi non c'è si morderà le dita per non aver continuato ad esplorare il continente ghiacciato, molto ricco di risorse minerali e chimiche!!!! Un'altra volta l'Italia si tira la zappa sui piedi!buonagiornata Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su La Nasa comincia la caccia agli organismi extraterrestri dall'Antartide !

    Posted by:

    Putroppo avviene sempre più spesso, Elisa... Grazie. GF Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su La Nasa comincia la caccia agli organismi extraterrestri dall'Antartide !

    Posted by:

    La scoperta di microorganismi che vivono in ambienti estremi apre orizzonti di grande fascino sulla possibilità di vita al di fuori del pianeta Terra. La ricerca in tal senso nel lago di ipoclorito di sodio in Antartide avviata dalla Nasa ci fornirà  probabilmente ulteriori conferme in merito. Già in passato ci sono state scoperte eclatanti in tal senso. Dei batteri hanno ripreso a vivere dopo addirittura 250 milioni di anni dopo essere stati liberati dalla roccia cristallina in cui erano imprigionati. E batteri "ibernati" riportati a terra dalla Luna-che si trovavano lì perchè portati su da precedenti missioni - si sono "rianimati" dopo due anni. Aumenta dunque la possibilità di vita su pianeti come Marte, Venere e su corpi celesti come Titano, le lune di Giove, ed anche all'interno di frammenti cometari e rocce vaganti -i meteoriti-. Ma quello che io mi chiedo è perché la scienza cerchi così pregiudizialmente solo vita microbica al di fuori della Terra. Perché non aprirsi anche alla possibilità che anche un'atmosfera diversa da quella terrestre-mi riferisco in particolare a quella di Titano- possa ospitare forme di vita più complessa? Certo, "sora acqua, casta e pura e fonte di vita per le sue creature", è presente sulla Terra, e "secondo i giusti parametri climatici e ambientali". Ma -e questo non lo esclude neppure la scienza -altri mezzi liquidi come l'ammoniaca ed il metano potrebbero alimentare e sostenere lo sviluppo di forme di vita complessa. E non solo microbi. Ma quand'anche fosse così, non preoccupiamoci. Nell'universo i pianeti "a base d'acqua" di certo non mancano. Aspettano soltanto di essere scoperti.Marghian Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mysterium.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano