Un sito tutto italiano per il Large Hadron Collider.

Scritto da: -

C'e' finalmente un sito tutto italiano dedicato al piu' grande acceleratore di particelle del mondo - e potremmo anche dire alla macchina umana più grande del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra.

Sarà così possibile seguire 'in diretta' gli esperimenti dell'acceleratore, quando - tra pochi giorni ormai - la macchina sarà mandata a pieno regime e inizieranno le collisioni ad altissima energia, i cui risultati tutto il mondo sta aspettando.

Il sito, promosso e curato dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) è entrato subito in funzione con le ultime notizie sui successi dell'acceleratore e le immagini delle prime collisioni tra le particelle.

Il sito, al quale si accede collegandosi all'indirizzo www.infn.it/lhcitalia/, e' il primo in Italia dedicato all'Lhc e funziona gia' a pieno ritmo. Sono gia' disponibili le foto dei primi scontri tra le particelle fotografate nell'anello di 27 chilometri del superacceleratore, insieme a notizie, comunicati  stampa dedicati, informazioni sulla macchina, i singoli  esperimenti e il contributo italiano.

Disponibili anche schede grafiche, foto e video su Lhc ed i suoi esperimenti.

L'acceleratore Lhc e' il frutto di un'impresa scientifica internazionale nella quale l'Italia ha un ruolo di primo piano, con un contribuito pari a circa il 15% dell'intera macchina. All'acceleratore lavorano oltre 600 fisici italiani coordinati dall'Infn. I due esperimenti maggiori di quattro attivi nell'Lhc, Cms e Atlas, sono guidati dagli italiani Guido Tonelli e Fabiola Gianotti, e italiano e' lo stesso direttore della ricerca del Cern, Sergio Bertolucci, ex-membro della giunta  esecutiva dell'Infn. Alla costruzione dell'Lhc hanno contribuito  anche industrie italiane, che hanno costruito componenti  fondamentali, come i magneti.

fonte ANSA

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!