Dietro la maledizione di Tutankhamon c'era il satanista Crowley ???

Scritto da: -

aleistercrowley.jpg

Maledizione di Tutankhamon o la mente perversa di uno dei piu’ celebri satanisti britannici?

Oltre 20 persone legate all’apertura della tomba del giovane faraone nel 1923 a Luxor, morirono in circostanze bizzarre, sei di loro a Londra.

Ma mentre nei salotti degli anni Venti e Trenta si comincio’ a parlare dei poteri soprannaturali degli antichi egizi, oggi uno storico inglese sostiene che dietro ai decessi londinesi si nascondeva in realta’ il famoso seguace di Lucifero, Aleister Crowley.

Mark Beynon ha studiato i diari di Crowley e sebbene il satanista - nato in una famiglia agiata e con numerosi contatti tra la classe aristocratica dell’epoca, non parlasse direttamente delle morti - spesso affermava che il suo umore si era “sollevato” il giorno dopo uno dei decessi.

Il satanista - che era bisessuale, eroinomane ed era stato soprannominato dalla stampa dell’epoca ‘l’uomo piu’ cattivo del mondo’ - si trovava a Londra durante i sei omicidi, nonostante spesso viaggiasse e avesse un’abitazione anche in India.

A spingerlo a compierli, secondo lo storico, sarebbe stata la sua visione degli scavi come un atto sacrilego. Gli dei della filosofia religiosa di Thelema, seguiti da Crowley, derivavano infatti dalla religione degli antichi egizi e lui stesso si considerava il profeta di una nuova era di liberta’ personale, controllata dal dio egizio Horus.

Secondo Beynon, il seguace di Satana avrebbe ucciso prima un suo adepto, il 23enne Raul Loveday, morto il 16 febbraio del 1923 dopo aver bevuto in una cerimonia sangue di gatto probabilmente avvelenato. Loveday mori’ lo stesso giorno in cui l’archeologo Howard Carter apri’ la tomba di Tutankhamon.

Poi sarebbe stata la volta del giovane principe Ali Kamel Fahmy Bey, ucciso a colpi di pistola il 10 luglio del 1923 poco dopo aver visitato la camera mortuaria del faraone.

Ad ucciderlo, all’hotel Savoy di Londra, fu sua moglie Marie-Marguerite, sposata da sei mesi.

Secondo lo storico, Crowley e la moglie del principe erano stati amanti a Parigi. Prima di sposarsi, la donna lavorava infatti come entreneuse alle Folie Bergere, locale che il satanista visitava spesso.

La terza vittima fu Aubrey Herbert, fratellastro di Lord Carnarvon, finanziatore della spedizione archeologica. Herbert mori’ di setticemia dopo una banale operazione dentale. Anche qui, Beynon sospetta di Crowley.

La maledizione sembro’ quindi fermarsi per qualche anno ma torno’ a colpire nel 1929, quando Richard Bethell, segretario personale di Carter, fu trovato morto nel suo letto al Bath Club di Mayfair. Secondo lo storico, Crowley, che spesso era ospite dello scrittore Somerset Maugham all’esclusivo club avrebbe potuto introdursi nella stanza e asfissiarlo con un cuscino. Pochi mesi dopo nel 1930 fu la volta del padre del segretario, Lord Westbury.

Ufficialmente si sarebbe buttato dal settimo piano, ma secondo lo storico sarebbe stato il satanista a spingerlo. Gli ultimi due omicidi sono quelli di Edgar Steele, incaricato della gestione dei reperti della tomba al British Museum, morto dopo un’operazione allo stomaco il 24 febbraio del 1930; e quello di Sir Ernest Wallis Budge, ex responsabile del dipartimento di arte assira ed egizia del British Museum, trovato morto nel suo letto a Bloomsbury il 23 novembre del 1934. Secondo Beynon, anche Budge faceva parte della scena dell’occulto londinese.

“Mentre svolgevo queste ricerche, il nome di Crowley continuava a saltare fuori. Ci sono molte prove circostanziali che lo collegano agli omicidi ed i suoi diari e libri sono pieni di indizi che lo collegano agli assassinii. Ho solo messo insieme i pezzi del puzzle”, ha detto Beynon.

fonte Carolina Stupino per Ansa.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Mysterium.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano