Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

Scritto da: -

europa_great_lake.jpg

La Nasa ha confermato quanto tutti sospettavano: sotto la crosta giacciata di Europa, una delle luna galileane di Giove, si cela un intero oceano di acqua allo stato liquido. Una scoperta che rende sempre piu’ plausibile la presenza di qualche forma di vita.

Secondo un un nuovo studio, pubblicato su Nature, gli scienziati hanno rilevato la presenza di laghi a soli tre chilometri dalla crosta di ghiaccio che ricopre il satellite.

Gli scienziati ipotizzano che l’acqua piu’ superficiale si mescoli con quella degli oceani presenti su Europa a circa 30 chilometri di profondita’, trasferendo sostanze nutritive in acque la cui temperatura, prossima a zero gradi centigradi, potrebbe permettere lo sviluppo di forme di vita.

La notizia sarebbe piaciuta allo scrittore di fantascienza, e scenziato (a lui si deve l’idea dei satelliti geostazionari per telecomunicazioni) Arthur C. Clarke che nella saga di ‘2001 Odissea nello Spazio’ - uno dei capolavori di Stanley Kubrick - aveva scelto Europa come il copro celeste prescelto per creare una nuova razza vivente.

fonte AGI

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    Anche se vi è presenza di acqua in stato liquido, chiedo come sia possibile che la vita proliferi sotto 30 km circa di ghiaccio e senza uno spiraglio di luce solare? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    ovvio che si, è stato dimostato che la vita può vivere anche in condizioni estreme,sono state trovat forme di vita batterica viva anche sugli zampilli di lava Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    ci sono batteri che non hanno bisogno ne di luce ne di ossigeno i cosidetti cianobatteri (correggetemi se sbaglio) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    Giusto,sono propri i cianobatteri Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    Una attivita\' geologica interna, calore e radiazioni-non necessariamente nello spettro visibile, potrebbero dare la \"luce\" necessaria. Colonie di microorganismi possono produrre luce come sulla Terra fanno anche certe meduse. Le onde termiche inoltre sono gia\' \"luce\" agli \"occhi\" di chi vivrebbe la sotto. Io oserei immaginare qualcosa di piu\' oltre ai microorganismi: celenterati, ad esempio, ma anche pesci...non credo sia troppo azzardato. Alghe-anche capaci di produrre luce - potrebbero proliferare nel fondale di questo oceano. Da miliardi di anni, anche se in \"piccolo\", su Europa-o meglio \"dentro\" Europa- potrebbe essere in atto un processo evolutivo che puo\' aver portato dai microorganismi a... (???!!!). Ed in miliardi di anni se ne fa di strada. Marghian Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Un intero immenso oceano su Europa, il satellite di Giove immortalato da Arthur C.Clarke.

    Posted by:

    Forse quando si formarono i primi organismi sulla Terra nemmeno da noi arrivava la luce del sole (atmosfera densissima e forme di vita che si formarono a grandi profondita\' nell\'oceano primordiale.La vita la sa lunga, molto piu\' lunga di noi. Futuri esploratori di Europa potrebbero un giorno lontano esclamare, come in molti films di fantascienza: \"ma...ma come.come e\' possibile?\"Marghian Scritto il Date —