Bosone di Higgs: trovata la Particella di Dio, ora è ufficiale

Scritto da: -

Dopo tanta prudenza, fughe di notizie e il video finito online per errore, dopo tanta prudenza, fughe di notizie, finalmente dal Cern di Ginevra l'annuncio che tutto il mondo aspettava.

bosonedihiggs.jpg

“Nei nostri dati osserviamo chiaramente i segni di una nuova particella”: dopo tanta prudenza, fughe di notizie e il video finito online per errore, i ricercatori parlano finalmente della particella che stanno inseguendo da decenni e che sono riusciti a catturare.

Ricercatori di tutto il mondo erano in coda gia’ dalle prime ore della mattinata, con un anticipo di tre ore, per assicurarsi un posto nel seminario affollatissimo.

Prima dell’inizio dei lavori un enorme applauso ha accolto l’ingresso del fisico teorico Peter Higgs, che nel 1964 aveva previsto l’esistenza del bosone che da’ la massa ad ogni cosa.

Higgs non e’ solo: con lui ci sono gli altri teorici che in modo indipendente avevano previsto l’esistenza della stessa particella: Francois Englert, Gerald Guralnik, C. R. Hagen, Tom Kibble. Manca all’appello solo Robert Brout, morto poco piu’ di un anno fa.

 Il seminario del Cern viene trasmesso in diretta in diversi centri di ricerca in tutto il mondo, primo fra tutti il convegno internazionale di fisica delle particelle in corso a Melbourne.

In Italia il collegamento principale e’ con la sede centrale dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) a Roma.

L’Infn riveste infatti un ruolo di primo piano nella partecipazione al Cern, con almeno 600 ricercatori, e nelle ricerche sul bosone di Higgs. “Le incredibili prestazioni di Lhc e di Atlas e gli enormi sforzi di un grandissimo numero di persone ci hanno portato a questo risultato entusiasmante”, ha detto Fabiola Gianotti, presentando i dati.

Anche per Joseph Incandela i dati indicano che “c’e’ una nuova particella. Sappiamo che deve essere un bosone e che si tratta del bosone piu’ pesante mai trovato”. Entrambi gli esperimenti sono stati condotti nel piu’ grande acceleratore del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc) ed il margine di errore raggiunto in entrambi gli esperimenti e’ pari a 5 deviazioni standard, vale a dire che la probabilita’ che ci sia un errore sono praticamente uguali a zero.

fonte ANSA

LINK UTILI:
Bosone di Higgs cos’è: la spiegazione per i comuni mortali.

Cern Ginevra ultime notizie: trovato il bosone di Higgs, ecco la particella di Dio.

Bosone di Higgs antimateria: la “Particella di Dio”, le prime prove.

CERN Ginevra: la scoperta dei neutrini.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Bosone di Higgs: trovata la Particella di Dio, ora è ufficiale

    Posted by:

    la fisica delle particelle? sarebbe bello insegnarla, adesso ancora di più Scritto il Date —