Opportunity, il rover NASA, scopre su Marte le zone dove scorreva l'acqua.

Il rover della Nasa Opportunity dopo 33 chilometri di cammino sulla superficie marziana, raggiunge il cratere Endeavour dove ha scoperto le tracce dei luoghi dove scorreva acqua liquida.

medium_3060992382.jpg


Cartoline dai bordi del cratere Endeavour su Marte mostrano che in quel luogo un tempo scorreva l'acqua.


Le immagini, inviate dal Rover Opportunity della Nasa, sono descritte su Science da un gruppo di ricerca coordinato dall'americano Steve Squyres della Cornell University a Ithaca (New York).


I ricercatori hanno identificato depositi dovuti ad alterazioni idrotermali come per esempio vene ricche di gesso che corrono ovunque attraverso le rocce ai bordi del cratere.


Secondo gli autori il gesso e' probabilmente precipitato dall'acqua liquida a temperature relativamente basse, seguendo lo stesso processo con cui il gesso si e' formato sulla Terra.


Dopo piu' di sette anni di operazioni e 33 chilometri di attraversamenti, il rover Opportunity ha raggiunto il cratere Endeavour che ha un diametro di circa 22 chilometri ed e' formato da rocce piu' vecchie rispetto a quelle esplorate in precedenza dal rover.


fonte ANSA

In particolare il rover ha esplorato un segmento dell'orlo del cratere, lungo circa 700 metri chiamato Cape York, di cui i ricercatori descrivono minuziosamente la geologia. Il segmento, oltre al gesso contiene anche altre formazioni dovute all'azione dell'acqua, come un blocco di materiale espulso che contiene, inclusioni ricche di zinco, probabilmente dovute alla circolazione di fluidi idrotermali, avvenuta tempo fa.


fonte ANSA

Vota l'articolo:
3.75 su 5.00 basato su 4 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO