I dieci motivi per cui vale la pena vivere.

Vorrei fare con voi un piccolo gioco.          Vi ricordate del film Manhattan di Woody Allen ?     C'è una famosa scena in cui il protagonista (Allen medesimo) sdraiato sul divano di casa, detta al registratore i suoi dieci motivi per cui vale la pena vivere.

Credo che ciascuno di noi abbia dentro di sè dieci motivi, o dieci piccole cose che tiene al caldo nel proprio cuore, e che rappresentano quello che i francesi chiamano  joie de vivre.

Vi invito allora a fare con me questo gioco (semiserio), mettendoci dentro anche l'ironia o l'inventiva che volete. Possono essere cose molto grandi (ma io direi di tenere fuori il buon Dio, che è scontato), e cose molto piccole.

Comincio io. Poi vorrei che ognuno di voi scrivesse la sua playlist, e che la faccia compilare anche a un amico, un parente, chi volete voi, qualcuno che abitualmente non scrive o non frequenta mysterium.    Creiamo un piccolo catalogo di inizio millennio, insieme. Sarà divertente leggere quelli degli altri, e alla fine terremo questo piccolo 'archivio', come una cosa veramente nostra...

I miei dieci motivi per cui vale la pena vivere:

1. Il Sabato mattina.

2. Le 32 sonate per pianoforte di Ludwig Van Beethoven.

3. I dolci allo zabaione.

4. Il colore del Mediterraneo, l'estate.

5. Tutti i film di Stanley Kubrick.

6. Gli occhi e i sorrisi dei bambini.

7. Il caffè e il giornale del mattino.

8. Venezia e Roma.

9. I fratelli Karamazov, di Fedor Dostoevskij.

10. Il rumore degli uccelli e delle foglie in un bosco, in qualsiasi giorno dell'anno.

Ciao a tutti !  (non vedo l'ora di leggere i vostri).

Fabrizio Falconi

 

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO